AUSL8 - via Curtatone, 54 - Arezzo tel. 0575.2551 e-mail: urp@usl8.toscana.it
URP La Commissione Mista Conciliativa (CMC)

La Commissione Mista Conciliativa (CMC)

L’istituzione presso le Aziende Sanitarie della Regione Toscana della Commissione Mista Conciliativa (CMC) è stata prevista già a partire dall’anno 1995 per dare  risposte concrete alle criticità che possono verificarsi nel rapporto tra cittadini e strutture aziendali.

L’attuale Commissione è stata nominata con delibera n. 596 del 17 novembre 2011 e si compone di tre rappresentanti delle associazioni di volontariato, tre referenti dell'Azienda e un presidente:

Presidente
Avv. Michele Morelli, già Difensore Civico del Comune di Arezzo
Supplente: Avv. Federica Bartolini, Difensore Civico della Provincia di Arezzo

Rappresentanti delle Associazioni di Volontariato
Alessandra Pazzagli, FederConsumatori e Utenti
Ottone Occhiolini, Associazione Malati Reumatici
Adriana Mascagni,Cittadinanza attiva

Supplenti:
Giuseppina Pirozzi, Adiconsum
Luisa Spisni - Associazione Vivere Insieme
Anna Lucia Troiani - AVO

Rappresentanti Azienda Usl 8 - Arezzo
Massimo Gialli, Direttore P.O. 2 Osp. Valdarno
Stefania Massaini, Responsabile Ufficio Relazioni con il Pubblico
Cinzia Sestini, Responsabile U.O.P. Assistenza Infermiera Ospedaliera Arezzo

Supplenti:
Maria Pia Fiori, U.O. Medicina Legale
Laura Gambassi, Direttore U.O. A.I.C.S.P zona Valdarno


Secondo quanto previsto dal Regolamento di Pubblica Tutela la Commissione Mista Conciliativa ha il compito di:
  • riesaminare i casi oggetto di reclamo, qualora l’utente si sia dichiarato motivatamente insoddisfatto della risposta inviata dal Direttore Generale;
  • esaminare i casi per i quali non è stata data risposta entro il termine massimo previsto dal regolamento di Pubblica Tutela ;
  • esaminare i fatti oggetto del reclamo per i quali  l’URP abbia ritenuto opportuno in ragione della complessità e della delicatezza della materia , rimettere alla decisione della Commissione Mista Conciliativa ;
  • esaminare problematiche generali relative a singoli episodi e/o eventi sentinella dai quali emergano necessità di riflessioni più generali in merito al funzionamento di una determinata struttura ;
  • indicare al Direttore Generale l’opportunità di approfondire nelle sedi opportune gli aspetti connessi con necessità di modifiche organizzative generali  con questioni che possono avere rilievo di ordine disciplinare, deontologico, penale,  di responsabilità civile.


c/o Ufficio Relazioni con il Pubblico

via Curtatone n. 54 Arezzo.
tel. 0575/254161
e mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.