AUSL8 - via Curtatone, 54 - Arezzo tel. 0575.2551 e-mail: urp@usl8.toscana.it
SALUTE MENTALE

Salute mentale

salute_mentale_banner

TRANSLATE TEXT

albanese
francese

IL DIPARTIMENTO DI SALUTE MENTALE

Il Distretto è i punto di riferimento per accedere al servizio di salute mentale adulti (UFSM) e a quello per l'infanzia e l'adolescenza (UFSMIA).
Le strutture costitutive della UFSM per le persone maggiorenni sono:

  • Il Centro di Salute Mentale (CSM), sede organizzativa dell’equipe degli operatori e punto di coordinamento è la struttura per l’accesso alle cure. Assicura interventi di prevenzione, cura riabilitazione per la tutela della salute mentale attraverso l’attività ambulatoriale e domiciliare, con interventi integrati pluriprofessionali.  Ha funzione di accoglienza, informazione, ascolto ed indirizzo per gli utenti e per i loro familiari e un’attività di consulenza e pronto intervento psichiatrico durante l’orario d’apertura.

Dalle ore 8 alle 20 è sempre possibile telefonare per ricevere ulteriori informazioni e indicazioni. Opera in stretta collaborazione con i Medici di Medicina Generale e con i Distretti Socio-Sanitari.

  • Il Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura (SPDC), per l’assistenza in regime di ricovero.
  • Il .Centro Diurno (CD); per gli interventi individuali e di gruppo volti a promuovere la riacquisizione di autonomie personali e sociali, la capacità di relazionarsi e socializzare, attraverso progetti a termine individualizzati
  • Comunità Terapeutiche Residenziali Protette (CTRP) finalizzati agli interventi terapeutico-riabilitativi in regime residenziale
  • Le strutture costitutive della UFSMIA per i minori si articolano nel Centro Salute Mentale per i bambini e gli adolescenti sede organizzativa della attività ambulatoriale e domiciliare, in rete con gli Istituti Scolastici e con tutte le agenzie del territorio dedicate all’età evolutiva e adolescenziale, e con le strutture semiresidenziali e residenziali del privato accreditato.

Le equipe del territorio UFSMA e UFSMIA rispondono nell’ urgenza anche presso Il PO di ZD con attività di consulenza e ricovero. (vedi sedi a fine articolo)

Il sistema dei Servizi per la Salute Mentale integra le discipline di psichiatria neuropsichiatria infantile, tossicologia,  psicologia, infermieristica, riabilitazione psichiatrica, servizio sociale ed è governato attraverso il Dipartimento di Salute Mentale (DSM) e il Dipartimento delle Dipendenze (DD).

Entrambi i dipartimenti hanno un approccio globale  e riguarda aspetti di prevenzione, promozione sociale, cura, riabilitazione nel campo della salute mentale e delle dipendenze patologiche. Le articolazioni funzionali del Dipartimenti sono collocate nella rete dei servizi di zona distretto e i punti di accesso sono il Centro di Salute Mentale dedicato ai minori, (Unità Funzionale Salute Mentale Infanzia Adolescenza UFSMIA) e il Centro di salute mentale per l’assistenza alle persone maggiorenni, (Unità Funzionale Salute Mentale Adulti UFSMA)  e il  Servizio per le tossicodipendenze (SerT)

I Dipartimenti di Salute Mentale e Dipendenze perseguono l’integrazione con i Servizi Sociali dei Comuni, con il Volontariato no profit e con il Privato accreditato. La loro mission è la promozione della prevenzione  cura  e riabilitazione delle persone di tutte le età, che soffrono di disturbi psichici e di dipendenza da sostanze  attraverso azioni quali:

  • tutela i diritti di cittadinanza delle persone con disagio psichico, disturbo mentale e dipendenza patologica e dei minori con disabilità e con difficoltà neuropsicologiche e/o manifesta problemi caratteristici dell’età dello sviluppo;
  • promozione di una cultura dell’uguaglianza, della solidarietà, della lotta allo stigma al pregiudizio garantendo equità ed universalità;
  • valorizzazione della partecipazione di utenti, familiari e volontariato e delle loro associazioni come risorse per il raggiungimento di obiettivi comuni di salute mentale;
  • garanzia alle prestazioni appropriate ed in linea con le più avanzate conoscenze scientifiche in ambito di prevenzione, cura, assistenza, riabilitazione e riduzione del danno.

Il Dipartimento Salute Mentale e il Dipartimento delle Dipendenze collocano il trattamento del disagio, della malattia e della disabilità all’interno di una visione che coglie la persona nella sua interezza, con le sue capacità e potenzialità; occupandosi della persona sofferente ma anche del suo ambiente familiare e sociale.

Entrambi i Dipartimenti si adoperano per portare la maggiore quantità possibile di risorse intorno alla persona, alla sua rete relazionale ed ai suoi bisogni: questo risulta essere una variabile fondamentale per fornire opportunità di emancipazione, di inclusione sociale, di responsabilizzazione (empowerment),di ripresa (recovery) e di autoefficicacia. E’ importante che le politiche di salute mentale e quelle per le dipendenze patologiche vengano determinate ed attuate in armonia tra loro ,garantendo una visione strategica unitaria sia per i numerosi ambiti di sovrapposizione, (promozione della salute, prevenzione, inclusione e comunicazione sociale) sia per le numerose aree in cui la stretta sinergia è requisito per il successo degli interventi (interventi precoci in adolescenza,  sull’alcolismo, uso di cannabis, disturbi del comportamento alimentare, doppia diagnosi). Si tratta di una necessaria integrazione tra settori per i quali in passato separatezze culturali ed amministrative hanno prodotto serie difficoltà nel garantire interventi realmente integrati ed usi razionali di risorse. Per fare questo è indispensabile il pieno rispetto delle finalità e delle metodologie proprie di ciascun settore, secondo quanto le rispettive culture professionali nel corso dei decenni sono venute elaborando. Le Unità Operative di Psichiatria, Psicologia di Scienze infermieristiche , Neuropsichiatria infantile e Dipendenze patologiche hanno raggiunto oggi un livello di matura elaborazione che poggia su solide prove di efficacia e scongiura ogni ipotesi di imposizione reciproca di modelli di intervento propri di un solo settore.

L’impegno di tutti i servizi territoriali, e naturalmente di quelli della salute mentale, deve sempre più tendere al reciproco riconoscimento, a forme sempre più avanzate di integrazione, a riconoscere soprattutto la centralità delle persone.

La rete dei servizi di salute mentale deve contribuire a sviluppare ed arricchire un sistema organico di servizi dove la questione della salute mentale trovi la possibilità di riarticolarsi nel più generale contesto della vita della comunità.

L’inclusione sociale, la crescita delle autonomie, la valorizzazione delle differenze sono l’obiettivi comune a tutte le strutture.

In particolare due linee di sviluppo, quella dell’integrazione sociosanitaria e quella della collaborazione con l’associazionismo. Più aumenta la presenza dei servizi nella comunità più questi devono sviluppare una relazione costante e trasparente con i cittadini. Fornire un'informazione completa ed efficace, dare valore al giudizio dei cittadini e su questo impostare correzioni di rotta e ulteriori sviluppi di programmi e prestazioni. Deve, in una parola, realizzare la partecipazione dei cittadini alla programmazione e alla gestione come per altro dalle indicazioni delle recenti leggi regionali a sostegno della cittadinanza sociale.

Le articolazioni funzionali del Dipartimenti sono collocate nella rete dei servizi di zona distretto e i punti di accesso sono il Centro di Salute Mentale dedicato ai minori, (UFSMIA) e il Centro di salute mentale per l’assistenza alle persone maggiorenni (UFSMA) e il  Servizio per le tossicodipendenze (SerT).

DOVE:

UFSMIA - Unità Funzionali Salute Mentale Infanzia e Adolescenza

Zona Distretto Arezzo
via Curtatone 56, Arezzo
tel: 0575 255932
Resp. Dott. Luccherino Luciano
Dott.ssa Simonetta Gervaso
informazioni ed appuntamenti dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e il martedì anche dalle 14 alle 17

Zona Distretto Valdarno
via III Novembre, 18 San Giovanni Valdarno
tel. 055 9106471 - fax 055 9106402
resp. Cuculi Franca
Dr.ssa Daniela Roggi

Zona Distretto Valdichiana
c/o Casa della Salute via del Rivaio Castiglion Fiorentino
tel: 0575/639896-639894-639883
Resp. Dott.ssa Maddalena Petrillo

Zona Distretto Casentino
c/o Zona Distretto Casentino loc. Colombaia Bibbiena
tel. 0575 568337
Resp. Dott.ssa Maddalena Petrillo
Dott.ssa Fiorenza Lazzeri

Zona Distretto: Valtiberina
Resp. Dott.ssa Maddalena Petrillo

 

UFSMA - Unità Funzionali Salute Mentale Adulti

Zona Distretto: Arezzo
Direttore: Cesari Giampiero
Tel: 0575 254929
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Zona Distretto: Casentino
Direttore: Pennacchioni Alessandra
Tel: 0575 568337
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Zona Distretto: Valtiberina
Direttore: _vacante _

Zona Distretto: Valdichiana

Direttore: Borghesi Roberto
Tel: 0575 639920
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Tel: 0575 639925

Zona Distretto: Valdarno

Direttore: Truglia Elisabetta
Tel: 0575 255540
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.