AUSL8 - via Curtatone, 54 - Arezzo tel. 0575.2551 e-mail: urp@usl8.toscana.it
RIABILITAZIONE

La rete di assistenza riabilitativa

TRANSLATE TEXT
albanese
francese

 

La Rete di assistenza riabilitativa dell'Azienda USL Toscana sud est, è articolata secondo una organizzazione in rete delle strutture di riabilitazioni presenti in tutte e tre le aree provinciali di Arezzo Grosseto e Siena.

Il mandato della Rete di assitenza riabilitativa è:

  • farsi carico della disabilità secondaria a danno di qualsiasi natura, nella fase di riabilitazione ospedaliera
  • stabilizzare le condizioni cliniche dei pazienti
  • assicurare qualità e sicurezza ai pazienti
  • garantire la definizione e attuazione del progetto riabilitativo individuale ove previsto
  • erogare tutti gli interventi sanitari multiprofessionali che compongono il programma riabilitativo costituito da componente medica, infermieristica, di riabilitazione funzionale delle funzioni motorie, linguaggio, relazionali cognitivo comportamentali
  • garantire una comunicazione efficace per la persona e personalizzare il programma di tali interventi.

La medicina fisica riabilitativa è costituita da tre distinti percorsi assistenziali per assicurare risposte adeguate ed appropriate (come da DRT 595/2005).

Percorso 1 Non si parla di riabilitazione vera e propria ma di attività motoria  che rientra  nel campo dell'educazione alla salute e della promozione di stili di vita corretti. E' consigliata per le sindromi algiche da ipomobilità (nota come "mal di schiena") dove sono individuate condizioni di artrosi che possono essere alleviati con il movimento. A questo proposito l'Azienda USL Toscana sud est, seguendo il progetto regionale ha attivato programmi di "Attività Fisica Adattata - AFA" sia a alto che basso funzionamento.  vedi pagina dedicata al programma AFA 

Percorso 2 e 3: patologie acute o in fase di riacutizzazione. Necessitano di un intervento riabilitativo individuale da attuare in centri di riabilitazione aziendali o centri privati accreditati e convenzionati con l'Azienda e autorizzati. La presa in carico ha inizio fin dalla fase acuta (come nel caso dell'Ictus trattato dalla Stroke Unit) nei reparti ospedalieri e prosegue nel territorio con la partecipazione delle equipe multiprofessionali, ambulatori fisiatrici, visite domiciliari. Le strutture di riabilitazione operano con gli standard e gli indicatori previsti dall'Accreditamento della Regione Toscana, fino dall'anno 2002.

A SECONDA DEL BISOGNO LA RISPOSTA PUO' ESSERE RAPPRESENTATA DA

  • Ricovero di riabilitazione intensiva ospedaliera (cod. 56)
  • Trattamento riabilitativo intensivo extra ospedaliero (ex art. 26)
  • Trattamenti riabilitativi ambulatoriali e domiciliari - percorso 3 DGRT 595/05
  • Trattamento riabilitativo ambulatoriale età evolutiva - percorso 3 DGRT 595/05
  • Trattamento ambulatoriale MR&F - percorso 2 DGRT 595/05

Il Centro di Riabilitazione di Terranuova Bracciolini CRT,  presso il Presidio Ospedaliero di Montevarchi, rappresenta la risposta, come struttura di riferimento aziendale, per le gravi cerebrolesioni acquisite (cod.75) vedi pagina web CRT

COME SI ACCEDE AI PERCORSI

Ai Percorsi di tipo 2
si accede tramite prescrizione del medico di famiglia o specialista con prenotazione Cup. Per la zona distretto di Arezzo viene effettuata l'accettazione personalizzata presso il Centro Ambulatoriale di Riabilitazione Funzionale dell'Opsedale San Donato e successiva prenotazione a CUP.

Ai Percorsi di tipo 3 si accede tramite prescrizione del medico di famiglia da presentare al Centro di Riabilitazione per visita con l'equipe multidisciplinare che stabilirà il percorso su progetto riabilitativo per disabilità complesse, secondarie a traumi, protesi, fratture complesse malattie neurologiche degenerative, ictus.

Istituti MF&R privati accreditati convenzionati: vi si accede tramite prescrizione del medico di famiglia o specialista con prenotazione Cup. Per gli esiti traumatici viene garantito l’accesso alle cure entro 7 giorni, come da delibera regionale 595/05

Centri di Riabilitazione privati accreditati e convenzionati: vi si accede tramite richiesta del medico di famiglia da presentare al Centro di Riabilitazione per visita con equipe multidisciplinare che stabilirà il percorso su progetto riabilitativo per disabilità complesse, secondarie a traumi, protesi, fratture complesse malattie neurologiche degenerative, ictus. Tramite formulazione del Progetto riabilitativo redatto dallo specialista o dalle equipe riabiltiative.

Gli uffici centro convenzionati si trovano presso le sedi dei Distretti di ogni zona, dove viene effettuata la validazione dei piani di trattamento.

Di seguito i riferimenti per Zona/Distretto

ZONA DI AREZZO

ZONA VALDARNO

ZONA VALDICHIANA

ZONA VALTIBERINA

ZONA CASENTINO

INFO: Dott.ssa Lucia Lenzi
Ospedale San Donato, Via Nenni 20 Arezzo
tel. 0575 254521- 254520 (coordinatore e fax)
e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

I Centri di riabilitazione privati accreditati per l'Area provinciale aretina sono:
  • Centro di Riabilitazione “Madre della Divina Provvidenza
    loc. Agazzi,47
    tel 0575 91511
  • Istituto medaglia Miracolosa
    Via delle Mandriole loc. Viciomaggio
    tel. 0575 441688