AUSL8 - via Curtatone, 54 - Arezzo tel. 0575.2551 e-mail: urp@usl8.toscana.it
Comunicazione e stampa Ufficio Stampa Archivio comunicati Archivio comunicati 2014 Notte di San Silvestro, nessun incidente stradale con feriti, pochi intossicati da alcol e quasi nulla per le ustioni da petardi

Notte di San Silvestro, nessun incidente stradale con feriti, pochi intossicati da alcol e quasi nulla per le ustioni da petardi

primo_natoSi chiama Tommaso il primo nato del 2014: è venuto alla luce a mezzanotte e due minuti all’ospedale di Bibbiena
AREZZO – Nella notte di San Silvestro attività “ordinaria” per le strutture sanitarie. Nei cinque ospedali, negli altrettanti pronto soccorso e nelle strutture del 118, il lavoro non ha subito particolari variazione per la concomitanza del passaggio dal vecchio al nuovo anno. 
E’ andata benissimo sul fronte dei “danni” connessi ai festeggiamenti: non ci sono stati incidenti stradali per i quali sia stato richiesto l’intervento dei soccorsi sanitari. E anche sul doppio fronte di intossicazioni etiliche (un vero flagello negli anni passati) e delle ustioni, i casi sono proprio limitati.
Il primato del primo nato del 2014 nella nostra Provincia, quest’anno è andato al Casentino.

LE CULLE
Si chiama Tommaso Parigi, è nato a mezzanotte e due minuti nel reparto di ostetricia di Bibbiena. Pesa 3,360 kg ed è il primo nato del 2014.
Ad Arezzo l’ultimo nato nel 2013, una femmina, alle 19,49, e pesa 3,150.
Il primo nato al San Donato, un maschio alle 00,58, del peso di 2,850 kg.
In valdarno ancora nessun nato nell’anno nuovo. Ieri ultimo nato (un maschio) alle 11,16 del mattino

IL 118
Gli interventi effettuati nella notte dal 118 sono stati per la quasi totalità analoghi a quelli di tutte le notti. Solo due le persone trasportate in ambulanza (ad Arezzo) in ospedale per stato di ubriachezza,
Legato alla notte di festeggiamenti solo il caso di una donna che alle 4,30 di stamani ha avuto un arresto cardiaco in un locale di Sansepolcro: la donna è stata poi trasportata al San donato e ricoverata in Utic. Le sue condizioni sono considerate stabili.

PRONTO SOCCORSO
Arezzo (S. Donato): due giovani con intossicazione etilica e un uomo con una piccola ustione ad un dito per un petardo con una prognosi di pochi giorni. (tutti dimessi dopo le cure)

Bibbiena (Casentino): nessun ubriaco.
Un uomo di 45 anni, residente a Firenze, ospite di una casa di amici, si è ustionato con un petardo che stava accendendo: si è procurato una ferita esterna nell’area orbitale, nessun danno all’occhio, 7 giorni di guarigione, dimesso dopo le cure.
Un 46enne rumeno, residente a Soci, caduto mentre giocava con amici, si è procurato un trauma cranico non commotivo. Dopo gli accertamenti e la tac, è stato dimesso con 10 giorni di prognosi.

Valdichiana (Fratta): nessun ustionato, un uomo con intossicazione etilica (dimesso dopo la cura)

Valdarno (Gruccia): nessun ustionato, due uomini con intossicazione etilica (dimessi dopo la cura)

Sansepolcro (Valtiberina): nessun ustionato, nessun ubriaco, due persone anziane cadute in locali pubblici: una con un problema ad un femore (rimasta ricoverata in osservazione) e l’altra con una contusione al volto (dimessa dopo la cura).