AUSL8 - via Curtatone, 54 - Arezzo tel. 0575.2551 e-mail: urp@usl8.toscana.it
Anticorruzione

Anticorruzione


IMMAGINE_legge_ANTICORRUZIONE

Premessa


La legge 190/12 recante "Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità nella pubblica amministrazione", entrata in vigore il 28 novembre 2012, prevede misure volte a prevenire e reprimere la corruzione e l’illegalità nel settore pubblico e introduce nel codice penale modifiche alla disciplina dei reati contro la pubblica amministrazione.
Il concetto di corruzione preso a riferimento nella normativa va inteso in senso lato, come comprensivo delle varie situazioni in cui, nel corso dell’attività istituzionale di un ente, si riscontri l’abuso da parte di un soggetto del potere a lui affidato al fine di ottenere vantaggi privati. Non rilevano quindi solo le fattispecie rilevanti sotto il profilo penale, ma anche tutte quei casi in cui si evidenzi un malfunzionamento dell’amministrazione a causa dell’uso a fini privati delle funzioni attribuite.
Il legislatore, nella consapevolezza che la risposta penale non può essere l'unica soluzione al problema, ha focalizzato l’attenzione anche sull’esigenza di una risposta organizzativa strutturale che ciascuna Pubblica Amministrazione deve dare al fenomeno, prevedendo l’obbligo di adottare un Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione (P.T.P.C.) entro il 31 gennaio di ogni anno.
Tale piano, predisposto da ciascuna pubblica amministrazione sulla base delle linee guida contenute nel Piano Nazionale Anticorruzione (P.N.A.) approvato dall’Autorità Nazionale Anticorruzione (A.N.A.C.) con  delibera n. 72 dell’11 settembre 2013, ha la finalità di individuare, attraverso una mappatura del rischio i settori dell’amministrazione più esposti al rischio potenziale di corruzione e di conseguenza indicare le misure e le azioni da sviluppare nell’arco del triennio per fronteggiare il fenomeno.

Principali adempimenti in materia di anticorruzione a carico dell’Azienda Usl 8 di Arezzo
-    Nomina del Responsabile della Prevenzione della Corruzione
-    Adozione del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione
-    Adozione del Codice di Comportamento Aziendale a integrazione di quello nazionale



RESPONSABILE DELLA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE
Con deliberazione n. 969 dell'11 agosto 2016 il Direttore Generale dell'Azienda Toscana sud est ha nominato il nuovo Responsabile della prevenzione della corruzione e trasparenza (RPCT), ai sensi dell'art. 1, comma 7 della Legge 190/2012, come  modificato dal D.lgs. 97/2016 (“Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza, correttivo della legge 6 novembre 2012, n. 190 e del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, ai sensi dell'art. 7 della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche”) che attribuisce al Responsabile della prevenzione della corruzione anche le funzioni di Responsabile della Trasparenza. Con deliberazione n. 969 dell'11 agosto 2016 sono state contestualmente revocate le nomine del Dr. Onofrio Marcello, quale responsabile della prevenzione della corruzione e della Dr.ssa Paola Salvi, quale responsabile della trasparenza. Restano attive nella preesistente composizione, sino a nuova nomina, le Task Force Trasparenza e Prevenzione della corruzione, di supporto al RPCT.
Responsabile Prevenzione della corruzione e trasparenza
Manuela Morini
Tel. 0564 485880
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. t
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

TASK FORCE ANTICORRUZIONE Azienda Usl Toscana Sud-Est

Dr.ssa Daniela Faenzi –  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - tel. 0564/485949

Dr.ssa Gioia Fiengo –  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - tel. 0577/536912

Dr.ssa Stefania Massaini - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - tel 0575/254161

Dr.ssa Monica Mandanici - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - tel. 0564/485880


REFERENTI DELLA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE
In  fase di prima applicazione del P.T.P.C. sono individuati quali Referenti i seguenti Dirigenti (vai all'elenco)